Segno Di Attenzione Del Triangolo Con Il Simbolo Del Punto Esclamativo  Illustrazione Vettoriale - Illustrazione di tasto, avverta: 89324090

SENTIERO IN ALLESTIMENTO
STAY TUNED!

Brusimpiano, piccola perla sul lago di Lugano, è il comune più settentrionale della Valceresio. La sua storia e la sua economia sono sempre state legate, oltre alla frontiera, al lago; tuttavia, in tempi passati, il borgo era attivo anche in altri settori, come l’estrazione mineraria e le coltivazioni. In questo aveva un ruolo cardine il fiume Trallo, che divide il paese a metà.

Nato dall’unione di due rami, il fosso Reporiora ed il fosso Valganasca, lungo il suo corso fino alla fine dell’Ottocento erano attivi cinque mulini, dei quali il più caratteristico era sito all’inizio della Val Musagra, dove si erge attualmente la piscicoltura.

Essi funzionavano con l’acqua di rapina, sfruttando cioè l’energia della discesa dell’acqua nei mesi piovosi; si macinavano frumento, segale e soprattutto granoturco, le cui coltivazioni erano ampiamente diffuse nel territorio.

Inoltre erano presenti due torchi del vino: si produceva il “Nostranel”, da uve Americana e Clinton, un vinello leggero, di bassa gradazione alcolica ma gustoso. Infine veniva prodotto olio con ravizzone e noci. Lungo il fiume si trova poi una vecchia miniera, la “Teresina”, in cui venne scoperto nel 1850 un giacimento di galena, un minerale costituito da piombo e argento, estratto dal 1861 fino a fine secolo.

Seguendo il corso del Trallo è possibile dunque ripercorrere una parte di storia di Brusimpiano: alcuni resti dei mulini sono ancora visibili. L’area inoltre, come ci testimonia la miniera abbandonata, è caratteristica dal punto di vista mineralogico e fossilifero. Il punto di arrivo è una suggestiva cascata d’acqua limpida che cade da un’altezza di circa dieci metri in una pozza scavata nella roccia, come in una coppa di champagne, formando schiuma, pulviscolo e arcobaleni. Da lì il Trallo inizia il suo corso, silenzioso e lento, scendendo a balzi nella stretta gola della valle.

DISCIPLINA: KUNDALINI YOGA

INSEGNANTE: Samantha Rampini – Akal Meher Kaur

Audio del video introduttivo: Liceo Musicale “A. Manzoni” Varese – Micaela Ianiro, Giada Melotto, Chiara Bucci, Desireè Santaguida